venerdì 4 maggio 2012

Modello & Creo . . .Candele

Le candele...un complemento d'arredo che se nell'antichità era indispensabile per il vivere notturno oggi e solo un oggetto decorativo da prendere in considerazione  per creare molteplici atmosfere, per la sua natura romantica e suggestiva.
Ma cosa serve per creare delle fantastiche candele?

La cera d'api, per ottenere delle candele totalmente naturali, solo questo, oppure....

La cera di paraffina: è la sostanza fondamentale per la realizzazione, e la si trova in confezioni ridotta a frammenti.

 Stearina: è una polvere bianca cerosa, viene aggiunta alla cera per dare più luminosità e far bruciare meglio la candela. Per ogni 10 cucchiai di cera bisogna aggiungerne 1 di stearina.


Candele comuni o usate: nel usarle si può sempre incorrere nel riciclo, e non è una pessima idea...se abbiamo candele usate che non possiamo più usare per ovvie ragioni o semplici candele, utile sarebbe sciogliere tutti gli scarti per crearne di nuove.

 Pentolini: la cera deve essere sciolta a bagnomaria, e non deve venire a contatto mai con la fonte di calore per evitare che prenda fuoco, bisogna stare attenti in questo senso per fondere la cera. l'acqua non deve essere molta è sufficente riempire 1/3 del pentolino più capiente rispetto a quello dove la cera verrà sciolta.

Coloranti: servono i coloranti appositi, in dischetti, questi non opacizzeranno la cera a differenza dei pastelli a cera, che si possono utlizzare in sostituzione ma appunto hanno questo difetto di rendere il prodotto opaco.
Coloranti liquidi per la cera in gel.

Olii profumati: nella profumazione delle candele non vanno mai usati quelli con alcol, solo oli specifici.

Stoppini: venduti già cerati con la base metallica, o da incerare.

 Altri utensili da tenere a portata di mano, sono gli stecchi di legno da spiedino per tenere lo stoppino in poszione nel frattempo che la cera solidifichi, il termometro, per essere precisi nelle temperature sopratutto se si vuole ottenere una certa consistenza, e la gomma tipo caucciù per otturare il foro sottostante

Questi sono gli elementi base, ma la creatività è infinita anche per la realizzazione delle candele, e si trovano altri componenti

Cera in gel: un prodotto già pronto all'uso, di consistenza gelatinosa e trasparente, ottimo per ottenere candele molto fantasiose, inglobando nella cera qualsiasi cosa...fiori finti, gemme, pupazzetti, colori, miniature...si  può dar vita a qualsiasi cosa. é sicuramente un formato che non lascia indifferenti.

 Fogli di cera: sono semplici fogli, sottilissimi che si utlizzano sulla candela da decorare, come se fosse un decoupage, anche se non serve la colla... i fogli si tagliano facilmente, con la forbice o col cutter e sono in svariati colori anche oro e argento.

Granelli di cera: è una cera di tipo sabbiosa, di svariati colori, anche essa utile per la realizzazione di candele particolari, inoltre è anche essa riutlizzabile in quanto la zona oltre la fiamma non viene sciolta e si può recuperare. é molto decorativa si possono ottenere effetti tipici dei lavori con la sabbia colorata, magari mettendola in calici alti...può essere un idea

Cera modellabile e Pan di cera: sono panetti di cera, anche questi disponibili in diversi colori, e sono utili per i particolari da aggiungere, soprattutto se sono candele molto decorate che hanno figure in rilievo. Il pan di cera può essere parzialmente sciolto per modellarlo e scolpito.

Elementi decorativi di cera: Varie forme e figure da poter appilicare.



Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...