lunedì 25 marzo 2013

Riciclo creativo: Riciclando i gusci rotti...

Pasqua si avvicina! che bello!! e mentre voi probabilmente pensate alla vostra gita fuori porta in vista delle feste io penso a riciclare i gusci delle uova, che si buttano sempre, ma che a Pasqua possono essere degli originali segna posto!! oppure un colorato centro tavola... entrambi i modi non cambieranno la loro funzione perfettamente decorativa.

Gusci Segnaposto Pasquali
Con i gusci delle uova, dei pirottini delle praline e cioccolatini vari (anche quelli fanno parte del riciclo creativo) ecco quello si può creare.


Ogni guscio va colorato e decorato come si vuole, poi si assembla come in foto, incollandolo sul pirottino.In questo modo sarà il contenitore per contenere erbette, fiorellini e animaletti e far diventare i gusci dei piccoli segnaposto pasquali.

Ho realizzato il coniglietto con l'argilla e poi dipinto, ma ovviamente si possono comprare anche animaletti già pronti, ed ho ritagliato un po' di carta crespa per fare l'erbetta. Adesso si deve solo renderlo un po' fiorito e segnaposto.

Gusci segnaposto
Un rametto di fiori di ciliegio e una sagoma a uovo fatta in gomma crepla e succesivamente decorata... ed ecco il segnaposto realizzato con i gusci delle uova, che buttiamo sempre quando facciamo torte e manicaretti vari, NON SI FA! :)

Un idea carina, in più, per gli ospiti è mettere un ovetto all'interno del guscio vicino al coniglietto. 

Al prox post e se vi va seguitemi, su diluartemente.blogspot.com e/o su facebook!


sabato 9 marzo 2013

Dipingere e decorare le uova

Continuo il mio post di pasqua sulle uova vere...dopo averle svuotate è il momento di decorarle...
Si possono colorare molto facilmente con i colori alimentari. L'effetto e molto naturale a differenza del colore acrilico, in questo post però utilizzeremo entrambi!

Dipingere l'uovo con colori alimentari
Ho utilizzato gli alimentari come comuni colori per dipingere, versando alcune gocce direttamente sull'uovo e dipingendo con un pennello, essendo acquoso si lavora con il pennello molto bene, e attacca subito all'uovo dandogli un bel colore uniforme e naturale, come se fosse verde di suo.

L'altro uovo decorato in questo post è stato dipinto con l'acrilico celeste.

Decorazione
Al primo uovo, quello verde, gli ho fatto un oblò, per fare una decorazione tipo cammeo,
quindi ho realizzato un ovale con l'acrilico bianco che con il verde alimentare di fondo da un bellissimo effetto cromatico. 

Poi si disegna un immagine a tema pasquale...coniglietti, cesti di uova, uccellini, paperelle...o si stampano e si colorano o si stampano quelle già colorate...nessuno può esimersi dal decorare le uova, non ce scusa per chi non sa disegnare e colorare!  :) 
L'importante è che prima di stamparle le ridimensionate per farlo entrare perfettamente nel centro del ovale dipinto.
Questo coniglio è il disegno che ho messo nel ovale per il mio uovo cammeo. L'ho colorato e poi come per il decoupage, si ritaglia e si incolla.
Con la decorazione va tutto di fantasia. Intorno all'ovale ho dipinto una cornice di ghirigori, poi sul bordo ho messo puntini di glitter verdi, ho ripassato nel disegno alcuni colori con i pennarelli ... 

Ecco l'altro uovo con fondo in acrilico celeste.
A quest'immagine ho aggiunto dei glitter e riempito di colore alcuni spazi, poi ho dipinto col il colore alimentare blu, delle strisce laterali e sul retro. 


Alle uova ho rimasto lo stecchino perché, in questo modo potranno decorare un centro tavola fiorito; dove spunteranno queste uova così belle decorate,  un vasetto lungo pieno di ovetti o essere infilzate nel giardino per individuare il percorso in cui, il coniglietto pasquale ha nascosto le uova da trovare, per la caccia al uovo di Pasqua.

Per fermare  le uova allo stecchino basta prendere una pallina di pongo in tinta con l'uovo, mettere una goccia di colla e posizionarla sul foro, poi si infilza la pallina con lo stecco e si modella schiacciando bene tra la base del uovo e lo stecco.
Ovviamente lo stecco non deve fuoriuscire dalla parte superiore, oppure può anche un po' fuoriuscire se aggiungete delle decorazioni come ho fatto io.

Non mi resta che far vedere le uova terminate.














martedì 5 marzo 2013

Come svuotare le uova vere per decorarle


Pasqua è già nell’aria…e in questo periodo invasi da uova decorate di importazione scoprire il piacere di decorare le uova in modo anche naturale, e sicuramente qualcosa da provare! Perché si possono creare cose molto carine a costo decisamente basso. Vediamo subito cosa serve e cosa fare…

Occorrente:
Uova
Coltello con lama a punta
Stecchino lungo
Ciotola 
Siringa

Fase 1
Il procedimento per svuotare l'uovo, e fare 2 buchi ai suoi poli. Con il coltello a punta si incide prima un polo e poi l'altro. Si deve solo creare un incisione, un piccolo varco dove far passare lo stecchino da spiedino, per formare un foro perfetto e per andare a rompere il tuorlo all'interno, con la punta dello stecco, così che nella fase di svuotamento esca. 


Fase 2
il metodo rudimentale che conoscevo era soffiare in uno di questi 2 fori, ma per carità! mi fa un po' schifo sinceramente così e meglio semplificarsi il lavoro usando una siringa (sterile) che "soffi" all'interno. La siringa deve buttare aria all'interno dell'uovo. 
Tenendo l'uovo sopra la ciotola che farà da contenitore, mettete la siringa nel foro praticato e iniettate l'aria, vedrete che il contenuto uscirà fuori. Ripetere il procedimento fino a che l'uovo non sarà completamente vuoto. 

è più facile e veloce se si è in due in questa fase, così uno tiene l'uovo e l'altro pensa a "soffiare" con la siringa.  

Fase 3 
 I gusci integri ma vuoti, dovranno essere lavati delicatamente, asciugati e poi messi in forno per 10 -15 ' a 160 gradi, per essere seccati all'interno rapidamente, potete anche lasciarli così, si seccheranno da soli, ma ci vorrà più tempo. 

Io ne ho approfittato per farne una torta, perché il contenuto non va buttato! Così quando la torta era cotta, ho tolto la torta dal forno e ho messo le uova, a forno spento, approfittando del forno ancora caldo. Le ho lasciate lì senza più preoccuparmene, tanto il forno era spento e sicuramente erano asciugate per bene,  senza ulteriore spreco di calore ed energia. 

Provate! Perché poi verrà la parte divertente, quella di colorarle!! Nel prossimo post... 

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...